Mogol Murat: il corriere che aiuta gli animali

Mogol Murat

Mogol Murat: il corriere che ha aiutato più di 500 animali.

Mogol Murat: il corriere che ha aiutato più di 500 animali

Da più di 15 anni Mogol Murat si occupa quotidianamente di sfamare centinaia di cuccioli.

La storia arriva dalla Turchia, precisamente dalla provincia di Izmir, un corriere, Mogol Murat,  è il protagonista dal cuore d’oro che sale sul scooter giorno dopo giorno senza mai dimenticare di pensare agli animali randagi.

Mogol Murat si occupa di nutrire gli animali che vivono abbandonati a se stessi nella zona in cui il corriere magnanimo lavora con dedizione e passione.

Cani e gatti trovano in Mogol Murat un’ancora di salvezza per la loro sopravvivenza.

Il corriere è un grandissimo amante degli animali e per garantire il loro benessere compie innumerevoli sacrifici.

Mogol Murat dedica molte ore della sua giornata per tutelare i cuccioli.

Da oltre 15 anni porta avanti un progetto estremamente importante.

Ha raccontato che la sua avventura in compagnia dei suoi cuccioli è scaturita dall’incontro casuale con un gatto malato, era completamente da solo per la strada e  il corriere ha deciso che non avrebbe mai più voluto vedere soffrire un cucciolo.

Oltre al suo impegno concreto con gli oltre 500 cuccioli randagi che ha aiutato fino ad oggi, il corriere è volontario in un centro per la protezione degli animali.

La sua priorità assoluta è aiutare tutti gli animali che hanno bisogno di acqua, o di cibo. Mogol Murat chiede regolarmente ai negozianti gli avanzi del giorno e li distribuisce ai suoi cuccioli. Proprio così con il suo sistema riesce a dare i viveri a cani e gatti da più di 15 anni.

Ha confessato di aver calcolato di incontrare ogni giorno circa 450 gatti e 70 cani.

In questo periodo difficile causato dalla pandemia, con i negozi chiusi e lo scarseggiare degli avanzi provenienti dai ristoranti, è diventato difficile reperire il cibo, ma il corriere non si è arreso.

“Questi animali possono sopravvivere anche con poco cibo e in condizioni climatiche avverse. I cani e gatti di cui mi prendo cura hanno bisogno di essere nutriti tutti i giorni – ha dichiarato Mogol Murat –  e io farò del mio meglio per fare in modo che abbiamo sempre del cibo in questo periodo a causa del Covid molte persone hanno smesso di nutrire i randagi”.

Mogol Murat si augura che altre persone si attivino per contribuire al suo programma per aiutare i cuccioli.

Le autorità turche stanno facendo il possibile per aiutare i randagi durante la pandemia e il ministro dell’interno ha dichiarato che alla conclusione dell’emergenza sanitaria le amministrazioni locali lasceranno del cibo ai cuccioli randagi per aiutarli a sopravvivere, il cibo verrà predisposto in diversi luoghi tra rifugi per cani e gatti, parchi e giardini.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni