Malana Cream, intervista: il nuovo singolo “Corpi”

Malana Cream

Malana Cream, eclettico duo electro alt – rock, da Bologna danno vita a sonorità sbalorditive ed ipnotiche.

Andrea  Auteri (batteria, voce  e  bassi percossi) e Teodoro Nanni (tastiere synth,  voce  e  rumori di fondo) da Tú sí Que Vales, dove hanno letteralmente sconvolto la giuria, ai palchi importanti come il Frogstock festival, piazza Maggiore a Bologna.

Dopo il loro esordio dark new wave con il brano “Tua“, seguito dallo stile decisamente originale e ammaliante della hit “Slinky“, i Malana Cream ritornano sulle scene musicali con un nuovo singolo magnetico.

Il nuovo singolo dei Malana Cream intitolato “Corpi“, è caratterizzato da un sound prevalentemente più elettronico e da una lirica esistenzialista, un brano estremamente peculiare, da ascoltare in loop.

Corpi“, il nuovo singolo del duo bolognese, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e molto presto i Malana Cream saranno in tour per l’Italia con dei concerti assolutamente imperdibili.

Abbiamo raggiunto i Malana Cream, nel corso dell’intervista si sono raccontati tra segreti e novità.

Qual è la genesi del nome Malana Cream?

(Andrea): Il progetto nasce una decina di anni fa, originariamente la band era composta da me alla batteria assieme al flautista Andrea Monetti. Era un progetto sperimentale che univa batteria e basso suonati assieme come fossero un’unica componente percussiva. Cosa che ancora oggi riproponiamo in alcuni brani nei concerti. Per quanto riguarda il nome, Malana Cream riconduce a una sorta di esoterismo e spiritualità e deriva dal nome di una canapa indiana molto pregiata.

Malana Cream

Quanto siete cresciuti musicalmente lavorando a stretto contatto? Quando si sono incontrate le vostre strade?

(Teodoro) : Io e Andrea ci conosciamo da diversi anni e abbiamo suonato insieme in più band tra cui i French Kiss Aloha Beach. Dopo un periodo di distacco ci siamo ritrovati a fine lockdown con l’obiettivo di ricominciare a suonare insieme e creare nuove sonorità.

Tra i tantissimi momenti che condividete dagli albori del vostro percorso artistico, qual è l’anedotto che ricordate con maggiore affetto?

(Teodoro): Sono tanti i momenti che abbiamo condiviso, sicuramente i palchi più importanti come il Frogstock festival, piazza Maggiore a Bologna e non ultimo la levataccia alle sei del mattino per presenziare alle selezioni di Tu si Que Vales dove abbiamo letteralmente e fieramente sconvolto la giuria.

Quando avete iniziato ad approcciarvi alla musica? Qual è stato il momento in cui avete compreso l’importanza della musica nella vostra vita?

(Andrea): Suono la batteria fin da ragazzino, sono stato ispirato dal punk e dal grunge, soprattutto dai Nirvana e Kurt Cobain e per me la musica è una necessità irrinunciabile.

La vostra musica diffonde luce nel panorama musicale, i vostri testi originalissimi e ipnotici sono qualcosa di grande, quanto sono autobiografici i vostri brani?

(Andrea): i testi che scrivo sono una sorta di flusso di coscienza, sono spesso visioni, ricordi di quando ero bambino o sogni ad occhi aperti. Scrivo sempre tutto d’un fiato.

Malana Cream

Il vostro nuovo singolo “Corpi” possiede un ritmo incalzante ed un testo esistenzialista, com’è nato il brano?

(Teodoro): Corpi deriva da alcuni testi che Andrea ha scritto diversi anni fa di cui abbiamo fatto un collage. Musicalmente è cambiata nel corso del tempo, in origine era tipo un pezzo rap, fino a diventare quella che sentite oggi.

Di quale canzone non vostra avreste voluto esserne gli artefici? Con quali artisti vorreste collaborare prossimamente?

(Andrea): Di sicuro il brano che avrei voluto scrivere è Tourette dei Nirvana. Mi piacerebbe tantissimo collaborare con Pierpaolo Capovilla del Teatro degli Orrori.

Qual è il luogo perfetto per il vostro concerto ideale?

(Teodoro): Possibilmente un luogo all’aperto, magari vicino al mare, in cui la gente può ascoltare musica al volume che vuole senza l’arrivo dei vigili urbani, senza restrizioni, distanziamenti e potendo ballare liberamente.

Il Festival di Sanremo è alle porte, partecipereste? Quale canzone Sanremese portate nel cuore?

(Teodoro): Per ora nessuno ci ha contattati. Scherzi a parte è un mondo piuttosto lontano da noi, ma ci piacerebbe portare la nostra musica. L’importante è riuscire a rimanere se stessi e non farsi “mangiare” dal carrozzone. Personalmente ricordo i momenti più insoliti e fuori dagli schemi, i Bluvertigo con il brano l’Assenzio, Frankie Hi Nrg o una cantante, Francesca Chiara, di cui non si ricorda quasi nessuno che portò un brano molto originale.

Quanto credete che la pandemia abbia cambiato la musica?

(Andrea): Purtroppo questo periodo storico ha chiuso molte porte alla musica, soprattutto quella dal vivo. D’altro canto ci ha dato la possibilità di riascoltare cose dimenticate. Ci ha dato più tempo da dedicare all’ascolto e forse ci ha permesso di riflettere su cosa è stato fatto fino ad oggi.

Malana Cream

Malana Cream su Instagram

https://instagram.com/malana_c_r_e_a_m

Malana Cream su Spotify

http://sptfy.com/malanacream

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni