Letizya, il nuovo singolo “Buonanotte”, intervista: ‘la musica è parte integrante delle mie giornate da quando ne ho memoria’

Letizya

Letizya, il suo vero nome all’anagrafe è Letizia Quattrucci, è una cantautrice e musicista diciassettenne incredibilmente talentuosa,  suona dal pianoforte alla chitarra, ed è follemente innamorata del basso.
La giovanissima, Letizya, canta con una vocalità davvero eccezionale, è originaria di Ceccano, in provincia di Frosinone, sta conquistando un pubblico sempre più ampio, è una delle cantautrici più promettenti dell’attuale panorama musicale.
In seguito a numerose cover realizzate sul web, tra cui un celebre brano di Comete, proprio l’artista romano ha scelto di ricondividere la sua versione di “Ma Tu”.
Nel tempo, Letizya, ha ricercato la sua identità artistica e ha iniziato a raccontarla con il suo primo brano inedito, “Battito“, singolo che ha riscosso un enorme successo.
Da venerdì 7 Gennaio 2022,Buonanotte” il nuovo singolo di Letizya, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica. Abbiamo ospitato Letizya per un’intervista senza filtri, ha parlato del suo nuovo singolo e di tantissime altre curiosità.

Il tuo nuovo singolo “Buonanotte” è un brano che infonde speranza, quanto credi che sia fondamentale non smettere mai di sognare?

Le nostre passioni e i nostri sogni sono ciò che ci fa stare bene quindi penso che sia fondamentale crederci fino in fondo e non arrendersi mai, ma credo anche che bisogna impegnarsi al massimo per realizzarli. Mi hanno insegnato che se resti fermo le cose belle non verranno da sole a bussare alla tua porta, sei tu che devi andare a prenderle.

Letizya

Hai lavorato a stretto contatto con il grandissimo, Davide Gobello, chitarrista tra gli altri di Loredana Bertè, Fabrizio Moro e Pierdavide Carone, qual è il più grande insegnamento che hai appreso dalla vostra collaborazione?

Con Davide mi sono trovata benissimo, in studio è riuscito subito a mettermi a mio agio, ha capito quello che volevo dire ed è riuscito a trasportarlo anche nel suo arrangiamento, mi reputo davvero fortunata a poter lavorare con lui! Il consiglio che mi ha dato il giorno in cui ci siamo conosciuti è quello di essere me stessa e di trovare ciò che mi distingue dagli altri anche nella mia semplicità.

Battito, un brano originale e straordinario, il tuo primo inedito, ha ottenuto immediatamente un grande riscontro. Cosa rappresenta la musica nella tua quotidianità?

La musica è parte integrante delle mie giornate da quando ne ho memoria: ho iniziato a cantare all’età di 7 anni ma, anche da più piccola, ho sempre vissuto immersa nella musica ascoltando la collezione di vinili di mio padre. Battito è stata la prima volta in cui ho trovato il coraggio di uscire dalla comfort-zone per dire qualcosa di mio, sono molto contenta di aver iniziato il mio percorso con quel brano.

I tuoi brani sono caratterizzati da uno stile estremamente diretto e autentico. Quanto sono autobiografici i tuoi pezzi?

Nei miei pezzi racconto molto della mia vita e di ciò che realmente vivo, ma penso che una delle cose più belle sia vedere come le persone che ascoltano i miei pezzi si immedesimano e interpretano a modo loro le mie parole, vedendoci dentro ognuno qualcosa di diverso.

Quali artisti hanno influenzato particolarmente il tuo iter artistico?

Ho sempre ascoltato ogni genere di musica, dai grandi cantautori italiani come Pino Daniele, Battisti e Dalla fino ai miei gruppi stranieri preferiti i Blink 182, i The Script e i Beatles. Oggi la mia scrittura è influenzata molto dalla cultura indie-pop, mi piacciono soprattutto Ariete, Gazzelle e Calcutta.

La tua vocalità è realmente straordinaria, hai realizzato moltissime cover. Quale brano ricordi con maggiore affetto?

Valerie di Amy Winehouse, perché quando l’ho registrata ho avuto modo di lavorare in studio con due cari amici e grandi professionisti: Emanuele Damiani e Antonio D’Angelo.

Come vivi il mondo dei social network?

Penso che al giorno d’oggi siano un mezzo potente per farsi conoscere, io stessa ho iniziato pubblicando le mie cover. Certo, più ci si espone più c’è il rischio di imbattersi negli “haters”, per fortuna a me non capita molto spesso!

Amici, X Factor, o Tú sí que vales? Quale talent show sceglieresti?

Non sono una grande fan dei talent show ma sono sicuramente una grande vetrina. Io credo che sceglierei Amici perché mi piace che sia strutturato come una scuola e perché, se lo affronti nel modo giusto, ti offre tante opportunità di crescita (confronti con grandi artisti, giudizi da parte di produttori, radio e case discografiche).

Sanremo è quasi alle porte, quale canzone Sanremese porti nel cuore?

Una canzone Sanremese che porto nel cuore è Oggi sono io di Alex Britti perché lui è un artista che ammiro molto, sono andata ad un suo concerto chitarra e voce ed è stato davvero magico.

Parteciperesti al Festival di Sanremo?

Sì, partecipare al Festival di Sanremo è uno dei miei sogni nel cassetto…magari quando sarò pronta, al momento giusto!

In quale emozione ti riconosci più frequentemente?

In realtà passo continuamente da un’emozione all’altra, non ce n’è una in particolare che mi definisca meglio delle altre, forse colpa dei miei 17 anni!

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Far sentire la mia musica a più persone possibili, crescere sia dal punto di vista artistico che personale e continuare a collaborare con persone sincere e preparate. Ho già due nuovi brani pronti ma nel frattempo continuo a scrivere e non vedo l’ora di mettermi a lavorare al mio primo album!

Letizya su Instagram Letizya su Spotify

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni