Incidente e risarcimento per la vittima di un cocker

Incidente e risarcimento

Incidente e risarcimento per la vittima di un cucciolo di cane cocker. Disavventura rocambolesca che ha messo la parola fine a un’amicizia con un risarcimento da ben oltre 21 mila euro.

Le due amiche avevano deciso di incontrarsi per una tranquilla passeggiata per le vie della loro cittadina, una delle due amiche aveva con sé il suo amatissimo cane, un cucciolo di cocker. La razza cocker è famosissima per la sua vivacità ed imprevedibilità, il cucciolo di cocker è uno dei protagonisti dell’ incidente.

La vicenda è avvenuta nel lontano 2014, ma è sulla bocca di tutti in questi giorni per l’esito del tutto inaspettato e unico nel suo genere.

La donna si trovava a Mestre, si era recata a un appuntamento in pieno centro con una sua cara amica e il fedele cucciolo della sua amica, un cane cocker.

La protagonista della vicenda era completamente inconsapevole che l’appuntamento con la sua amica sarebbe stato l’ultimo e avrebbe segnato definitivamente la fine della loro amicizia.

Durante la loro passeggiata per le strade del centro di Mestre sono state coivolte in un episodio sciagurato e sventurato.

Il cucciolo di cocker ha tirato il guinzaglio, in un attimo ha cambiato inaspettatamente e repentinamente direzione facendo inciampare la donna 63enne. Si era ritrovata il guinzaglio tra le sue gambe ed era precipitata giù per terra. Sfortunato incidente e risarcimento impervio.

La vittima oltre al grande spavento ha avuto una frattura multipla al braccio e al polso, più alcune contusioni alle costole e un grave trauma cervicale.

La passeggiata ha posto fine per sempre all’amicizia tra le due donne ed è costata ben oltre 21mila euro, la cifra che ha ricevuto la donna come risarcimento.

<<La signora si è rivolta al Tribunale civile, citando l’amica per chiedere il risarcimento dei danni subìti – ha dichiarato Giorgio Caldera, l’avvocato della donna – A sua volta, la padrona del cane ha citato Axa Mps Assicurazioni Danni, con la quale aveva una polizza, ma che si era rifiutata di pagare il risarcimento sostenendo che la responsabilità della custodia spettasse alla cliente, che non c’era prova che fosse lei la proprietaria del cane e che comune per “animali domestici” si dovessero considerare quelli custoditi nelle “domus”, escludendo responsabilità per danni provocati fuori casa e riconoscendo solo quelli nell’ambito della vita privata e della proprietà dell’abitazione abituale>>.

A Venezia, il tribunale ha accolto recentemente il ricorso che ha presentato la vittima dell’incidente e ha riconosciuto senza esitazione la validità dell’assicurazione della padrona del cane cocker.

Un risarcimento che arriva proprio per Natale, il tribunale di Venezia ha ordinato alla compagnia assicurativa, Axa, un risarcimento di 21mila e 500 più le spese legali.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni