Zest, intervista: il nuovo singolo “R&B Italiano”

Zest

Zest, intervista: il nuovo singolo “R&B Italiano”

Zest

Zest, il suo vero nome all’anagrafe è Riccardo Frunzio, è un giovanissimo ed amatissimo cantautore, classe 1998, profondo e autentico, si distingue per la sua intensità.

È cresciuto a Modena, attualmente vive a Carpi, la sua musica conquista l’Italia e non solo, oltre ogni orizzonte, con collaborazioni del calibro di Liner, GionnyScandal, Serchio, Lortex, Sacl e tanti altri.

La sua prima opera discografica è il singolo intitolato “Offline“, una hit strepitosa, un brano che ha consentito al grande pubblico di conoscere il suo immenso talento. Successo seguito dal singolo “R&B” featuring Liner, grande collaborazione con uno dei maggiori esponenti dell’attuale panorama musicale.

Il videoclip ufficiale del singolo, “R&B“, diretto da Samuele Arto, vanta  la partecipazione del ballerino hip hop “Young Bless“.

Abbiamo raggiunto Zest per scoprire i segreti del suo nuovo singolo “R&B italiano“. Nel corso dell’intervista, tra passato e presente, si è raccontato rivelando aspetti inediti del suo nuovo singolo e le sorprese che riserverà prossimamente.

Zest, è un nome evocativo, è fortemente incisivo, come hai scelto il tuo nome d’arte?

Gli americani usano zest come sinonimo di passione, di far le cose con entusiasmo, quindi mi piaceva attribuirlo al mio percorso dopo un periodo dove mi davo “troppe regole”. La passione dovrebbe sempre essere al primo posto.

Hai aperto i concerti di artisti straordinari del calibro di GionnyScandal, Serchio, Lortex, Sacl e tanti altri. Come hai vissuto traguardi così significativi?

Sono stati davvero formativi, e non vedo l’ora di proseguire con altri live in giro per l’Italia. Danno la possibilità di crearsi piccole fan base e di scontrarsi in modo diretto con chi apprezza/non apprezza la tua musica, ripeto, davvero tanto formativo.

Zest

Hai lavorato a stretto contatto con i più grandi artisti del momento, con chi hai legato di più?

Con Liner ho un bel rapporto, ci conosciamo da 6 anni più o meno, lavoriamo e cresciamo in parallelo. OldJim è un producer che non lavora sul nostro genere, ma lo stimo e lo conosco bene di persona ed è un continuo crescere insieme, affrontare la scena insieme, dandosi dritte e consigli l’uno per l’altro.

Zest

Quando hai iniziato ad approcciarti al mondo musicale? Ricordi un aneddoto particolare che ti ha fatto innamorare della musica?

I primi approcci musicali ci sono stati già da quando avevo 5/6 anni, mio padre faceva il Dj e mi ha istruito tantissimo. A 9 anni mi fingevo già un cantante che in salotto cantava a squarciagola con in mano un pettine per capelli che lo usavo come microfono. Mi immaginavo già di avere il pubblico davanti. Avevo già voglia di attenzioni, curioso.

Quali personaggi hanno influenzato il tuo background artistico?

Chris Brown, Drake, Bieber, Eilish, Sum41, Blink, MGK. Ho ascoltato/ascolto cose molto diverse tra loro perchè mi piace prendere spunto da ognuno su elementi che ritengo “fighi”.

È evidente nei tuoi testi la tua immensa sensibilità, quanto conta l’autenticità nella stesura dei testi? Quanto sono autobiografiche le tue canzoni?

Intanto ringrazio, per me è un complimento stupendo. L’autenticità è la prima cosa, soprattutto oggi dove il panorama musicale emergente e non, è davvero saturo e ha bisogno di un’unicità e personalità artistica non indifferente. Le mie canzoni sono per la maggior parte autobiografiche, ma ormai non si ragiona più a “canzone” ma più a “versi”. Alcuni versi è come se fossero delle didascalie di un mio periodo di vita, alternati ad altri versi che invece sono solo frutto della mia fantasia.

Le tue canzoni trasmettono messaggi molto importanti, quanto credi che la musica possa trasmettere energia e di conseguenza contribuire alla realizzazione dei sogni?

Io sono stato cresciuto attraverso le emozioni e le sensazioni che mi suscitavano i brani che ascoltavo, quindi credo che la musica possa e debba  trasmettere energia all’ascoltatore; se poi contribuisce anche a qualcosa di più importante, beh, tanto meglio.

Il tuo primo singolo “Offline” è diventato immediatamente una hit, il brano affronta l’ostico argomento del web. Come ti interfacci personalmente al mondo dei social network?

I social network li vivo male, per me sono un danno, anche se riconosco che al giorno d’oggi sono fondamentali per emergere.

I tuoi brani hanno estasiato gli ascoltatori, cosa hai provato  di fronte a un successo così prorompente? Come vivi il rapporto con il tuo pubblico?

Sono contento se piacciono, ma non mi dispiace se non piacciono. Sempre meglio farsi odiare che far provare indifferenza. Il mio pubblico è fondamentale perché mi aiuta molto a crescere e a sbattere la testa con la realtà, vivo in un mondo tutto mio e a volte mi serve “svegliarmi”.

“R&B italiano” il tuo secondo singolo, è caratterizzato fondamentalmente da sonorità moderne intimiste perfettamente miscelate a melodie rythm and blues, è un brano fortemente rivoluzionario. Come ha preso vita?

Io e Keynoise abbiamo una grande intesa, si sta rendendo fondamentale nella costruzione dei miei progetti. Sa capirmi e sa cosa voglio trasmettere. Tutto è nato da alcune mie idee un po’ vaghe, lui le ha rese concrete.

Parteciperesti a un talent show? X Factor, Tú sí que vales o Amici di Maria De Filippi?

Perché no?

Quale canzone della storia del Festival di Sanremo ricordi con affetto? Parteciperesti al Festival Sanremese?

Vasco Rossi con “Vita Spericolata”, Sanremo dell’ 83. Un grande rivoluzionario che ai tempi non venne capito e ora invece, beh, si sa.

Qual è il tuo più grande sogno?

Al centro della mia vita voglio la mia felicità, la mia musica, soldi, donne e rendere felici le persone. Non voglio essere un esempio, ma voglio rendere felici le persone.

Hai un motto?

No, ma spesso mi dico “spera nel meglio ma aspettati il peggio”.

Quali sono al momento i tuoi programmi per il futuro?

Continuare a farmi conoscere da più persone. Far conoscere tutte le sfaccettature del mio carattere, della mia vita. Ho ancora tanto, forse troppo da dire. Chi resterà vedrà!

Contatti Social Zest

Instagram di Zest

https://www.instagram.com/okayzest/

YouTube di Zest

https://www.youtube.com/channel/UCCswxLCOpGdpz1BTHoPmeXw

Spotify di Zest

https://open.spotify.com/artist/2UUsc8EmU4bj7u0IIDNIsN?si=n3PH-c8cQ6eQK6uSTS16gw

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni