Yayanice, il nuovo singolo “Momenti”, intervista:”andare oltre le apparenze è fondamentale”

Yayanice

Yayanice, straordinario duo composto da Chiara Iannice (voce) e Giulia Facco (tastiere).

Chiara comincia a cantare a 16 anni in un gruppo del liceo tutto al femminile che si scioglie dopo la maturità. Si riavvicinerà al canto solo a 32 anni, in conseguenza ad una necessità profonda, prendendo questa volta lezioni mirate all’esplorazione e allo studio della voce. Giulia si avvicina allo studio del piano classico da bambina. In tarda adolescenza scopre il jazz e si diploma al conservatorio jazz di Rovigo nel 2014, anno in cui esce anche il suo primo disco (“The Prophecy” Emme records label). Negli ultimi anni ha collaborato con varie band in ambito jazz, pop e soul.

Le due ragazze si conosco nel 2017 e cominciano a suonare insieme nella band bolognese Ya-nice, cimentandosi in cover di brani funky, r’n’b, new soul e nell’ultimo periodo anche house. Finita questa avventura Chiara e Giulia decidono di continuare per fare della musica originale e, con il prezioso aiuto di Nicolò Scalabrin e Riccardo Di Vinci, quasi per caso, nasce il progetto Gu. A. St. O. che si concretizza tra il 2020 e il 2021 con l’uscita di un EP. Il 2022 si apre con l’uscita di “Senza gravità”, singolo che anticipa un nuovo album, seguito da “Momenti” (LaPop), brano disponibile su tutte le piattaforme digitali e in rotazione radiofonica.

Il magazine Emozionienozioni ha ospitato le Yayanice per un’esclusiva intervista.

Qual è la genesi del nome del vostro progetto?

(Chiara) Yayanice è l’ evoluzione di Ya Nice, il nome della cover band in cui suonavamo Giulia ed io nel 2017, quando ci siamo conosciute, ed è un gioco di assonanza col mio cognome, Iannice. Fu il batterista dell’ epoca che in occasione di chiudere la prima data, su due piedi, si inventò questo nome in quanto ancora non ne avevamo trovato uno e questo piccolo scherzetto diventò poi ufficiale e definitivo. Finita questa esperienza e decidendo di proseguire non più a quattro ma a due per fare della musica originale, abbiamo deciso di raddoppiare la Ya e di mantenere lo stesso nome, anche per omaggiare le circostanze che ci hanno fatto conoscere.

Yayanice

Come vi siete incontrate?

(Giulia) Il nostro incontro è avvenuto in sala prove 🙂

Un amico in comune batterista aveva voglia di mettere su un progetto di cover r’n’b, neo soul, funk e fu colpito dalla voce di Chiara. Io mi ero trasferita a Bologna da pochi mesi e mi chiese se volessi venire alle tastiere. Così fu e da lì in poi cominciò un’avventura di circa due anni di musica insieme. Finito questo progetto abbiamo deciso di continuare come duo con l’intento di fare musica nostra. Ed eccoci qui!

Quali figure hanno influenzato il vostro background artistico?

Giulia ed io ascoltiamo un sacco di musica e nonostante lei venga dal jazz, abbiamo trovato un incastro di gusti perfetto. Dal soul, all’r’n’b all’hip hop (che sono tutti figli del jazz), alla house fine anni 90/inizio 2000.

Qual è il principale messaggio che lanciate attraverso il vostro nuovo singolo “Momenti”?

Il messaggio che contiene Momenti vuole essere di esortazione ad avere coraggio nello scendere nelle proprie profondità, perché è solo in quella dimensione che si trovano le soluzioni ai disagi e l’ anima ha l’opportunità di parlarci. Vuole esortarci a scegliere che tipo di impegno e di visione vogliamo seguire nella nostra vita.

Nel brano “Momenti” scrutate l’imperscrutabile buio che attanaglia i periodi di disorientamento. Quanto è fondamentale osservare il mondo oltre le apparenze?

Andare oltre le apparenze è fondamentale. Noi crediamo che lo spazio vuoto sia solamente diversamente pieno e quindi portatore anch’ esso di una miriade di informazioni. Escludere questa parte dal tutto sarebbe un errore.

Qual è il motto che sposate assiduamente?

Nella vita di tutti i giorni cerchiamo di restare il più possibile centrate e in equilibrio ma siccome non è una cosa semplicissima da fare in questo periodo storico, ci ripetiamo in continuazione di respirare e di radicarci. Quindi il rimando è sempre alla percezione e alla consapevolezza del nostro presente

Con chi vorreste realizzare un featuring?

Bella domanda! Beh sicuramente un paladino del sound Bolognese come dj Lugi sarebbe perfetto, e, chissa’, potrebbe anche succedere.

Progetti futuri?

Uscirà in autunno “Magia Bianca”, il nostro primo album, che ha già visto la sortita dei primi due singoli Senza Gravità e Momenti. A metà giugno sforneremo anche un video quindi, restate sintonizzati!

Yayanice su Spotify 

Yayanice su YouTube 

Yayanice su Instagram 

Yayanice su Facebook

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni