UEFA EURO 2020: Italia campione d’Europa

UEFA EURO 2021 Nazionale Italiana

UEFA EURO 2020: Italia campione d’Europa, un sogno che si avverrà

Italia campione d’Europa, il 2021 è un’annata di soddisfazioni dopo il trionfo dei Maneskin all’Eurovision, gli europei sono stati l’ennesimo orgoglio italiano.

Europei con protagonisti assoluti gli Azzurri, gli unici che ci potevano buttare fuori erano gli austriaci con un gol annullato per fuorigioco.

Inghilterra- Italia, vittoria meritatissima, trionfare in casa loro così è stato qualcosa che mette quest’impresa nelle migliori in assoluto della storia.

Attualmente siamo ancora a valle di una pandemia, l’emozione  della partita ha coinvolto particolarmente gli italiani anche i meno appassionati, regalando gioia e spensieratezza.

Donnarumma sicuramente ha fatto la differenza e si è chiarito una volta per tutte il suo talento, non è un bravo portiere, ma è un portiere bravissimo caratterizzato da una forza straordinaria e da una grandissima calma.

Probabilmente l’ultima partita in nazionale per Giorgione Chiellini, l’ha vissuta con un sorriso di saggezza che mostrava i nervi distesi, si stava davvero godendo la partita.

Per molti la scaramanzia può apparire come qualcosa di insensato, ma nel dubbio è meglio crederci. Ieri gli inglesi dicevano che l’italiano non direbbe mai ‘la partita l’abbiamo già vinta’ o ‘il calcio torna a casa’,  avete capito perché non lo diciamo mai? Ma che ingenuità!

Senza dimenticare quelli che hanno già fatto il tatuaggio, per fortuna dovranno cambiare soltanto una consonante, sarà necessario trasformare la h di home in r di Rome.

Approvo, non so voi, ma se devo mettere la firma la metto subito..  perché è in corso una raccolta firme, si tratta di una petizione per far diventare l’11 Luglio festa nazionale.

UEFA EURO 2020, 11 Luglio una data che dal punto di vista calcistico resterà incisa nella storia.

Una bella giornata, rigori vissuti con sentimenti molto contrastanti, non ci si abitua mai. Avevo grande fiducia nelle mani di Donnarumma, l’Inghilterra poteva realmente perdere ogni speranza anche prima dei rigori.

I rigori sono un mondo così, un universo a sé, un mondo un po’ a parte e bisogna veramente tirarli bene, i rigori si vincono con la determinazione, si vincono soprattutto con la testa.

La nazionale italiana ha un portiere eccezionale che copre la porta e non si muove. È vero che l’Inghilterra ha sbagliato i rigori mettendo i più giovani, ma anche Donnarumma è giovanissimo con i suoi ventidue anni.

Noi nel 2018 eravamo meno della Svizzera, ma Mancini ci ha creduto e abbiamo vinto grazie alla capacità di mettere insieme tante forze mature con anni di esperienze alle spalle e contemporaneamente forze fresche, un equilibrio che ha dimostrato la sua efficacia con la meritatissima vittoria.

In campo era presente un gruppo estremamente coeso e sano, Chiesa nella seconda parte della partita ha dato un grande contributo. Chiellini costantemente giocava da mezz’ala sinistra, la sua spinta emotiva è stata la magia. Le condizioni erano difficili, ma nella partita di ieri abbiamo fatto il calcio e abbiamo costruito uno stile nuovo ed autentico con una squadra consolidata pronta una partita incredibile in cui hanno spento la tensione trasformando il calcio in divertimento con entusiasmo e coraggio. Manca ancora un anno ai prossimi mondiali e non ci serve moltissimo per poter sognare.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni