“Qua Solo”, intervista: il suo nuovo singolo “Mi Prenderò Cura Di Te”

Qua solo

“Qua Solo”, intervista: il suo nuovo singolo “Mi Prenderò Cura Di Te”

Qua Solo

Qua solo“, il suo vero nome all’anagrafe è Pietro, è una grande rivelazione dell’attuale panorama musicale.

Nelle sue hit, da “Non sei Tu” a “Temporale“, senza dimenticare “Aldilà“, “Cicatrici” e “Meteora“, testi e melodie si congiungono straordinariamente.

La voce potente di “Qua Solo“, fin dal primo ascolto tra talento eccezionale, sentimenti e poesia, trasmette emozioni autentiche che affascinano e conquistano.

Il suo nuovo singolo “Mi Prenderò Cura di Te“, è arrivato direttamente al primo posto su Spotify Viral, con sonorità estremamente carismatiche e moderne, lo consacra nell’olimpo della musica.

Abbiamo intervistato il cantautore “Qua Solo” che si è raccontato e ci ha svelato anche il segreto del suo nome d’arte.

Qua Solo

Sei un cantautore che arriva dritto al cuore. Cosa rappresenta la musica nella tua quotidianità?

La musica per me rappresenta tutta la mia quotidianità. Negli anni mi sono circondato di persone che amano la musica, incluso mio padre che mi ha trasmesso questa passione.

“Qua solo” è un nome d’arte estremamente originale. Come ha preso forma? Qual è il tuo vero nome?

Mi chiamo Pietro, il mio nome d’arte mi rappresenta al massimo e deriva dal fatto che mi sono sempre sentito emarginato e non accettato dal resto delle persone, probabilmente per via del mio carattere; ma so bene che ho trovato nella musica e nelle canzoni il mio rifugio. La musica per me è una vera valvola di sfogo e libertà di comunicazione. Questo nome messo, insieme alla mia musica, mi fa essere me stesso e credere in quello che faccio. Il messaggio che voglio lanciare è che bisogna credere in se stessi.

Cosa hai provato nel momento in cui hai visto i tuoi brani improvvisamente scalare le classifiche?

Vedere il mio brano in classifica è stata un’emozione immensa, sono contento del risultato ottenuto ma la soddisfazione più grande è che sia arrivata a tanta gente.

Mi prenderò cura di Te ha raggiunto la prima posizione su Spotify Viral. Ti aspettavi di raggiungere un traguardo così importante?

Sinceramente non ho mai guardato numeri e classiche, ho sempre scritto e scrivo tuttora per necessità e per comunicare alle persone qualcosa. Ciò che conta per me è emozionare e sono contento che la gente stia apprezzando quello che faccio e scrivo.

Qua Solo

Quali generi musicali hanno influenzato il tuo percorso artistico?

Principalmente mi ha influenzato il cantautorato italiano ma in assoluto il genere Pop. Ultimamente spazio anche dal pop-punk al pop-rock internazionale.

Il testo del tuo singolo “Mi prenderò cura di te” è una splendida poesia in musica. Com’è nato il brano?

“Mi prenderò cura di te” l’ho scritta e prodotta in meno di una settimana. È un brano che ho scritto di getto, senza troppi giri di parole e senza una struttura precisa. È uscita in maniera spontanea dopo aver passato un periodo dove non riuscivo più a scrivere. Questa è una delle mie canzoni alla quale tengo di più.

Qua Solo

Sui social network sei amatissimo, come gestisci il rapporto con i tuoi fan?

Cerco sempre di rispondere e ringraziare tutti. Piano piano stiamo diventando una famiglia sempre più grande e questo mi rende davvero felice perchè significa che sono entrato nel cuore delle persone.

Le tue canzoni sono diventate un vero e proprio fenomeno e su Tiktok non si sente altro. Quando nasce una tua canzone arriva prima il testo, il titolo, o la melodia?

Quando scrivo non ho una regola di scrittura, mi esce tutto in maniera spontanea. Può succedere che in due minuti riesco a scrivere una canzone, poi ovviamente la miglioro e la cambio nel corso del tempo, però le mie canzoni in sé nascono in poco tempo.

Attualmente con quali artisti vorresti collaborare?

Beh, pensando in grande a livello maschile, mi piacerebbe molto collaborare con Tiziano Ferro perché è stata una tra le mie prime fonti di ispirazione, mentre a livello femminile mi piacerebbe collaborare con Annalisa perché a livello vocale mi piace molto.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Attualmente sto lavorando al mio prossimo singolo, ma mi piacerebbe molto poter realizzare un album o collaborare con grandi artisti del mondo musicale italiano. Mi piace pensare in grande e fin da piccolo, il mio più grande sogno era quello di cantare allo Stadio di San Siro: spero un giorno di riuscire a realizzarlo.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni