Masua, il nuovo singolo “Occhi Chiusi”, intervista:”è un progetto musicale che ha la presunzione di dare nuova linfa al rock italiano”

Masua

Masua, il suo vero nome all’anagrafe è Claudio Passiu, talentuoso artista proveniente della provincia di Milano.

Studia la batteria fin da giovanissimo che lo porta ad apprezzare il funk e il jazz, i quali cambieranno molto il suo approccio anche nel suonare rock. Suona in maniera non costante in diverse band, finché decide di scrivere pezzi propri.  Nasce così il suo progetto personale, all’epoca chiamato Passiu Project Supertrio, dove, insieme a Davide Gangemi alla chitarra e Alberto Zucchelli al basso, registra e pubblica in modo indipendente il singolo “Dentro me” e a luglio 2018 esce anche il disco.

Successivamente Claudio inizia a prendere lezioni di canto e scrive in poco tempo molti  brani grazie all’utilizzo della chitarra che sostituisce completamente al piano. Scopre una vera e propria nuova attitudine ed insieme alla sua nuova band lavora per quasi due anni a diversi pezzi. Cambia anche il nome del trio in MASUA e  pubblica nuovamente il singolo “Dentro me” che farà parte di un Ep “Rumore dei sogni” registrato interamente al Frequenze Studio di Monza.

Dopodiché la band si scioglie e MASUA non è più il nome di un gruppo, ma diventa il progetto solista di Claudio, il cui primo disco è “Occhi chiusi”, uscito a maggio 2022.

Il magazine Emozionienozioni ha ospitato MASUA per un’intervista senza filtri.

In quale emozione ti rispecchi quando canti?

Devo dirti che solitamente è la rabbia o la malinconia, che poi sono le stesse sensazioni che mi portano a scrivere.

Qual è la matrice principale del tuo nome d’arte?

MASUA è una zona meravigliosa della Sardegna del Sud, nel Sulcis. E’ una zona di vecchie miniere, con alte cogliere e un mare turchese. E’ un paesaggio meraviglioso ma allo stesso tempo anche un po’ malinconico, soprattutto fuori stagione. Ha un carattere di abbandono molto delicato. In realtà è un fascino che non so descrivere, ci dovete andare! Lì è nato il mio primo brano da solista “Dentro di me”.

Come ha preso forma “Occhi Chiusi”?

Occhi Chiusi per me rappresenta un’evoluzione musicale, l’uso della chitarra mi ha dato nuovi spunti e un tiro rock che con il pianoforte non riuscivo ad ottenere. La maggior parte dei brani è stata scritta tra le notti insonni di città (ma i vicini ancora mi salutano) e una casa di campagna nelle Colline Moreniche del Garda.

A chi è rivolto “Occhi Chiusi”?

Sicuramente a chi ama il rock, anche un po’ duro. E’ un progetto musicale che ha la presunzione di dare nuova linfa al rock italiano. Per il resto credo che qualcuno si potrà ritrovare nei testi, nelle sensazioni amorose, nella voglia di reagire! Personalmente lo dedico a chi è ancora dentro la mia vita.

Qual è il motto che sposi maggiormente?

Domandona … più che sposare mi piace molto un detto buddista che recita: “Grande problema, grande opportunità!” Per il resto stay rock

Progetti futuri?

Ho in cantiere una decina di pezzi nuovi su cui mi metterò ad arrangiare magari dopo l’estate. Poi spero che la promozione di questo lavoro vada così bene da permettermi di fare qualche live, credo sia il momento più alto e soddisfacente per un musicista.

Guarda il videoclip ufficiale di “Occhi Chiusi”

https://youtube.com/watch?v=3V96I-nepao&amp%3Bab_channel=MASUA_Music

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni