I TUN SONO STATI SELEZIONATI PER JAZZAHEAD – LIVE SAB 7 MAGGIO @ EUROVISION VILLAGE – EUROVISION VILLAGE 7-14 MAGGIO 2022 – PARCO DEL VALENTINO (Torino)  8 GIORNI, PIÙ DI 200 ARTISTI, OLTRE 40 ORE DI CONCERTI

I TUN

I TUN

Dal 7 al 14 Maggio – in occasione della manifestazione Eurovision 2022The Sound of Beauty – il Parco del Valentino ospiterà Eurovision Village, un vero e proprio villaggio aperto a tutti i cittadini torinesi e ai turisti in forma completamente gratuita, progettato a misura di famiglie, giovani e di tutti coloro che vorranno respirare l’atmosfera del grande evento internazionale che Torino si appresta a ospitare. Il format di Eurovision Song Contest prevede che accanto al Parco Olimpico – venue principale della 66ª Edizione – la città sede dell’evento realizzi un Eurovillage, luogo di intrattenimento per cittadini, turisti e ospiti. Il comune del capoluogo piemontese, in accordo con Ebu – European Broadcasting Union e Rai S.p.A, ha individuato nell’are verde del Valentino, suggestivo polmone verde e tra i preferiti dai torinesi, lo spazio ideale per il posizionamento. Nel ‘villaggio’, durante la seconda settimana di maggio, dalle ore 17 si alterneranno oltre 200 artisti, testimonial e attivisti con il coinvolgimento degli sponsor dell’evento e partner istituzionali. Dal rock all’hip-hop, dalla world music alla musica elettronica, l’area live prevedrà più di 40 ore di concerti, riflessioni, spettacoli attraverso un fittissimo palinsesto in quello che è il primo Eurovillage dal vivo dall’inizio della pandemia.

‘Nello sviluppare la programmazione dell’Eurovision Village abbiamo voluto costruire un palco glocale, che unisse artisti provenienti da 40 paesi a italiani e del territorio, includendo giovani, organizzatori, festival e le realtà culturali che animano la nostra città – sottolinea Francesco Astore, responsabile della programmazione culturale di Eurovision Village Torino -. Spinti da una fortissima voglia di partecipazione e dal comune desiderio di tornare a vedere musica e spettacoli dal vivo dopo il difficilissimo periodo della pandemia ne è nata una proposta particolarmente fitta e articolata. Molto ha contribuito anche la straordinaria offerta in campo musicale e artistico che Torino è in grado di offrire, una ricchezza riconosciuta ovunque e che se sollecitata è in grado di fare la differenza. E’ quindi doveroso ringraziare i tanti artisti e addetti ai lavori che hanno dato un aiuto fondamentale, coinvolgendo a loro volta performer, personalità e colleghi in una elaborazione plurale e fortemente inclusiva. All’interno dell’Eurovision Village abbiamo voluto dare ampio spazio alle giovani generazioni: una presenza da loro conquistata grazie alla qualità delle proposte, all’entusiasmo e alla professionalità. Un grande appuntamento come Eurovision – conclude Astore – deve essere per il nostro territorio una grande occasione di crescita e di sinergia. Vi aspettiamo al Parco del Valentino: Welcome to the Village’

L’inaugurazione, sabato 7 maggio, è all’insegna della pace. Si potrà assistere a un continuo alternarsi di concerti e testimonianze contro la guerra, artisti emergenti condivideranno il palco con grandi interpreti come il trio torinese techno-jazz Tun e il musicista australiano Dub Fx. L’organizzazione di Eurovision Village 2022 è a cura della Fondazione per la Cultura Torino.

TUN è “Torino Unlimited Noise”, trio formato dai musicisti Gianni Denitto (alto sax, effetti), Fabio Giachino (synth) e Mattia Barbieri (batteria/drum pad). Riff ipnotici e virtuosismi, ondate di energia e ricerca sonora, jazz ed elettronica: è una dialettica costante tra gli estremi, il suono di TUN. Per l’etichetta berlinese Jazz-O-Tech, che supera i confini tra generi fondendo jazz e techno, hanno recentemente pubblicato il nuovo disco “New Door“, un’abile sperimentazione tra suoni acustici e sintetici, spinti all’estremo dallo spirito del power trio. L’ispirazione del lavoro parte da Torino, ma racconta l’anima di ogni città contemporanea, dovela spinta alla vita e alla danza si mescola alla durezza della trama industriale.

I tre musicisti collaborano con importanti artisti tra cui spiccano Richard Galliano, Dave Liebman, Fabrizio Bosso, Zion Train, Samuel Romano, Roy Paci, Fabrizio Rat, Randy Brecker, Gianluca Petrella, Adrian Sherwood. Dopo il loro primo EP del 2019 per Jazz-o-Tech, etichetta con sede a Berlino e a Milano, TUN è uscito con il nuovo album, uscito il 21 maggio 2021 e anticipato da un singolo, New Door uscito il 7 maggio 2021.

Nel 2020 TUN ha partecipato alla compilation “This is Techno Jazz”. La loro traccia, “Devourer of Senses” è stata co-prodotta con Tensal, uno dei massimi esponenti della techno europea. Durante il lockdown la band ha anche registrato uno show audio visual nei boschi delle Alpi piemontesi, commissionato dall’Edinburgh Jazz Festival nel luglio 2020, come parte del loro programma “Jazz n Tech”. Nonostante la pandemia TUN ha suonato nel 2020 e nel 2021 in festival come Jazz Re:Found, Gate of Tehran Festival, JazzMI Milano, OutSound Festival al Castello Sforzesco, Mammut Festival Arezzo, Polinote Festival Pordenone, Jazz on The Road Bresica, Kiss Me Deadly Campobasso.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni