Deborah Italia, il nuovo singolo “Nulla Succede Per Caso”, intervista: “Mi piacerebbe tanto collaborare con Fiorella Mannoia, è una grandissima cantante ed interprete. Di Mina ho sempre adorato la sensualità che emanava la sua voce”

Deborah Italia

Deborah Italia, cantautrice, modella, attrice e indossatrice, nata a Lucerna, in Svizzera, laureata in Teatro, Cinema, Danza e Arti Digitali presso l’Università La Sapienza di Roma.

All’età di 10 anni si trasferisce in Sicilia e ben presto forma un trio musicale chiamato “The Barricades”. In seguito sente la necessità di avere un suo repertorio di inediti e prosegue la sua carriera da solista con il nome d’arte Nubia.

Ha preso parte a numerose trasmissioni televisive come Domenica In, Il Salotto Magico, Capitani In Fondo Al Mar, Cinecittà Miss, Cinecittà Days. Inoltre ha recitato nella fiction Padri e Figli.
Il magazine Emozionienozioni ha raggiunto Deborah Italia per un’intervista tra novità e ambizioni.

Hai vinto la X° Edizione del “Premio Poggio Bustone” in coppia col compositore Giovanni Leon Dall’O, come hai vissuto il riconoscimento che ti è stato conferito?

Se non erro è stato il primo riconoscimento musicale che ho avuto e da lì ho iniziato a pensare che, forse, quello che proponevo non era poi così male. È sempre emozionante riuscire a vincere qualcosa perché oltre alla naturale soddisfazione per il premio, aiuta a prendere consapevolezza del proprio valore.

Deborah Italia

Sei giunta tra i finalisti di Area Sanremo, cosa porti con te di un’esperienza talmente rilevante?

Ricordo la forte emozione che avevo prima dell’esibizione. Sanremo è un luogo sacro per la musica e sinceramente non mi sarei mai aspettata di arrivare nei 40 finalisti. Certo, a quel punto avrei voluto vincere ma sono comunque soddisfatta di essere stata selezionata tra tanti partecipanti.

Qual è il tuo primo ricordo legato al mondo della musica?

Se ti riferisci da un punto di vista professionale, il primo ricordo è stato quando ho pubblicato il mio primo singolo “L’uomo nero”.

Quando hai scoperto il tuo amore per la musica?

Ho avuto sempre interesse per la musica, ma sicuramente il mio primo insegnante di canto ha contribuito a farlo crescere. Ricordo di alcune lezioni, passate solo a parlare di quanto fossimo circondati da suoni come il canto degli uccelli, il fruscio del vento, un semplice bussare alla porta, cioè di quanto fosse musicale tutto ciò che ci circonda.

Cosa rappresenta la musica nella tua quotidianità?

Dipende dai periodi. Ci sono momenti in cui ho bisogno di ascoltare la musica perché sento la necessità di distrarmi dal quotidiano, altri giorni sento la necessità di cantare perché ho bisogno di liberarmi da qualcosa, altri ancora ho bisogno del silenzio.

In quale emozione ti rispecchi quando canti?

Mi rispecchio nella malinconia. È un’emozione che mi ha sempre accompagnato nella vita, ma che ad un certo punto sono riuscita a lasciare. Adesso il più delle volte si presenta quando canto, ma non mi pesa più perché con la musica mi sembra più leggera.

Il tuo nuovo singolo, “Nulla Succede Per Caso”, vanta due autori come Gianni Errera e Laura Di Giorgio, quanto ti riconosci nelle loro penne raffinate?

Se ti riferisci al modo di scrivere, sono lontana dal loro stile. Il mio modo di raccontare è diverso. Il mio è più un racconto fiabesco, una descrizione delle mie emozioni, delle mie visioni, come per esempio “I tre volti della luna”.

Nel brano “Nulla Succede Per Caso” parli delle dinamiche delle relazioni tra amori sterili e segreti, quanto credi che l’amore possa essere il motore del mondo?

L’amore è il motore del mondo. Ma bisogna capire il concetto di amore che si ha. Ha tante sfumature, è un argomento che non può essere affrontato con superficialità. Adesso, alla mia età ho capito che si può amare anche senza dover ricevere per forza.

Qual è il motto che sposi solitamente?

Non ho un motto preferito, ma l’anno scorso mi sono fatta tatuare una frase estrapolata dal brano “Human Nature” di Madonna EXPRESS YOURSELF DON’T REPRESS YOURSELF. Ad un certo punto ho sentito la necessita di esprimermi senza sentirmi troppo vincolata emotivamente.

Con quali artisti vorresti collaborare prossimamente?

Mi piacerebbe tanto con Fiorella Mannoia, è una grandissima cantante ed interprete. Mina perché ho sempre adorato la sensualità che emanava la sua voce.

Quali sono i tuoi progetti futuri?

Nell’immediato mi piacerebbe tradurre il brano in spagnolo e di conseguenza spingermi verso l’estero e realizzare un album. 

Deborah Italia su Youtube

https://youtube.com/user/deborahitalia1

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni