Covid: 14 luoghi non sono mai stati raggiunti dal virus

Covid

Covid: 14 luoghi non sono mai stati raggiunti dal virus

Dalle Samoa americane fino a Sant’Elena, sono 14 i Paesi in cui il Covid-19 non esiste, sono stati registrati zero casi.

Si tratta di alcune isole a migliaia di chilometri dalla costa o di Paesi caratterizzati da regole estremamente rigide sugli ingressi.

Tra loro ci sono anche Corea del Nord e Turkmenistan.

Sono attualmente quattordici i luoghi al mondo che non sono mai stati raggiunti dal coronavirus, sono dei paesi incontaminati, non hanno registrato nessun caso di Coronavirus.

Un rapporto dell’Organizzazione mondiale della sanità ha stilato a un anno dalla scoperta del virus che ha scatenato la pandemia, esattamente a un anno di distanza dall’inizio dell’incubo che ha contagiato 106 milioni di persone e ne ha uccise 2,3 milioni.

Dodici tra questi paesi “Covid free” ad oggi sono isole a migliaia di chilometri dalla costa, che fin dal primo momento hanno messo in atto delle politiche rigide riguardo gli ingressi, chiudendo l’ingresso al mondo esterno.

Le isole Cook, un piccolo arcipelago nell’Oceano Pacifico, sono distanti 3000 chilometri dalla Nuova Zelanda, si sono salvate dal coronavirus imponendo una quarantena obbligatoria all’ingresso dall’estero e un divieto temporaneo per le imbarcazioni nei suoi porti, comprese le navi per le crociere.

Palau, è composta da ben 300 isole e si trova vicino alle Filippine, non ha mai registrato nessun caso di covid, inoltre potrebbe essere uno dei primi luoghi al mondo a vaccinare completamente tutta la sua popolazione.

A Sant’Elena, un’isola in mezzo all’Atlantico in cui fu esiliato Napoleone, sono stati imposti obbligatoriamente i tamponi a chi arriva e chi parte dal paese. Invece a Tonga e Tuvalu sono stati immediatamente chiusi i porti e gli aeroporti imponendo quarantene e anche lockdown.

Regole molto ferree anche per le Samoa americane, situate nel Pacifico meridionale, hanno riaperto soltanto due settimana fa i loro confini, chiusi persino ai loro residenti che si trovavano all’estero.

Si è salvato dal coronavirus anche Nauru, il terzo Paese più piccolo al mondo vicino a Kiribati. Un Paese con un’aspettativa di vita inferiore ai 50 anni, se il virus fosse giunto lì, avrebbe causato innumerevoli vittime.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni