“Colibrì”, il nuovo singolo di Cesare Cremonini: “Nella poesia individuo la mia idea di futuro”

Colibrì Cesare Cremonini


“Colibrì”, il nuovo singolo di Cesare Cremonini: “Nella poesia individuo la mia idea di futuro”

Colibrì

Finalmente è giunta l’ora dell’attesissimo ritorno del cantautore bolognese, Cesare Cremonini, ritorna con un brano soave che possiede sonorità estremamente moderne, porta gli ascoltatori in un leggiadro volo libero e poetico, “Colibrì” rappresenta l’inizio di una nuova era.

Colibrì


Esce oggi Mercoledì 1 Dicembre 2021, il primo singolo che scandisce il nuovo percorso artistico di Cesare Cremonini. “Colibrì” è un brano pioneristico, in un mondo che corre, sceglie di planare sulle difficoltà, è qualcosa di grande, è il primo pezzo estratto dall’album in prossima uscita “La Ragazza Del Futuro”.

Colibrì


La canzone “Colibrì” ha preso vita tra Bologna, Londra e Los Angeles. Nick Ingman ha arrangiato gli archi con il prezioso intervento di Davide Rossi, la registrazione è avvenuta presso gli studi leggendari di Abbey Road a Londra.

A partire dalla mezzanotte, “Colibrì” il nuovo singolo di Cesare Cremonini, è già disponibile in radio e su tutte piattaforme streaming musicali ( Spotify, Amazon Music, Tidal, YouTube, Apple Music, eccetera…).

Colibrì


Per quanto concerne l’uscita del suo nuovo disco, sarà necessario attendere fino al prossimo anno, “La Ragazza Del Futuro” verrà pubblicato venerdì 25 Febbraio 2022, ma a partire da mercoledì sarà già possibile preordinarlo.


Dopo quattro lunghi anni dal suo ultimo album di inediti, “Possibili Scenari“, dietro il nuovo singolo “Colibrì” c’è lo storico team di lavoro di Cesare Cremonini,  che vede alla produzione proprio il cantautore in prima linea, Cesare Cremonini, con Alessandro Magnanini, e la scrittura è fondata sulla sinergia con Davide Petrella.

“Colibrì’ parla dell’avversarsi di una profezia. Si esprime con un linguaggio garbato e immaginifico perché è nella gentilezza della poesia che individuo la mia idea di futuro. Colibrì’ parla dell’avverarsi di una profezia. In questo senso, per me, è un’opera di fantascienza più che una canzone sull’attualità – ha dichiarato il cantautore, Cesare Cremonini – un’esperienza musicale legata all’intero album, più che una semplice hit. Nella canzone non spiego quel è accaduto come farebbe un cronista, ma ciò che ho avvertito come imminente. Interpreto il sentimento che ci vede tutti in attesa di qualcosa, di un colpo di reni della fortuna. L’immagine della copertina de ‘La ragazza del futuro’ rappresenta per me un nuovo concetto dell’uomo e della natura. È nella fanciullezza, nella capacità dei più giovani di vedere un nuovo mondo, nella purezza dei sentimenti espressi nella natura, che ho trovato l’ispirazione per tutto il nuovo progetto”.

Cesare Cremonini torna live con un nuovo tour per l’estate del 2022, “Cremonini Stadi 2022“:

9 giugno 2022 a Lignano – Stadio Teghil (data zero);

13 giugno Milano – Stadio San Siro;

15 giugno Torino – Stadio Olimpico;

18 giugno Padova – Stadio Euganeo;

22 giugno Firenze – Stadio Artemio Franchi;

25 giugno Bari – Stadio Arena Della Vittoria;

28 giugno Roma – Stadio Olimpico;

2 luglio Imola – Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari.

Il testo della canzone Colibrì, il nuovo singolo di Cesare Cremonini:

Proprio forse quella da cui vieni tu

Provo un atterraggio di fortuna

Per non cadere giù

Colibrì, seguivi un Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

Colibrì, seguivi un Colibrì

Sai anche a me cadere fa paura

Però, noi siamo qui

Lo sai, che come un sole ti seguirei

Verso cieli più limpidi

Ora tu cosa immagini

Se ti dico vorrei farti volare fra gli alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Per poter essere liberi

Come Colibrì

Colibrì, seguivi un Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

Colibrì, seguivi un Colibrì

Fermo in mezzo al traffico stasera

Abbasso il finestrino per guardare su

Passa in mezzo al cielo una cometa

Va beh, so che eri tu

Colibrì, seguivi un Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

Colibrì, seguivi un Colibrì

Credimi, seguivi un Colibrì

Sai, che come un fiume ti seguirei

Verso mari più limpidi

Ora tu cosa immagini

Se ti dico vorrei farti volare fra gli alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Per poter essere liberi, liberi

Prendi le mie mani nel buio

Portami lontano dove sai tu

Quando ho immaginato il futuro

C’eri tu

Correre davanti a te

Sembrerà tutto possibile

Sembri nata per sorridere

Lo sai che anch’io vorrei volare fra gli alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Come un Colibrì

Colibrì

Seguivi un Colibrì

Colibrì

Colibrì

Colibrì

Liberi

Colibrì

Colibrì

Colibrì

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni