Abbronzatura: i segreti per conservarla a lungo

Abbronzatura

Abbronzatura: i segreti per conservarla a lungo

Illumina ed enfatizza i lineamenti del viso, l’abbronzatura è la protagonista indiscussa della bella stagione.

Non è possibile mantenere l’abbronzatura 365 giorni l’anno, ma è possibile adottare delle semplici strategie per tenere a lungo lo splendore della pelle abbronzata e fare durare a lungo gli effetti dei raggi solari sulla pelle.

Per farla svanire completamente bastano 28 giorni, 4 settimane sono il tempo necessario affinché le cellule dell’ epidermide possano rinnovarsi e la tintarella sparisca.

Mantenere la tintarella è meno difficile di quanto si possa immaginare, poiché bastano dei piccoli trucchi per riuscire a conservarla a lungo.

Ebbene sì, possiamo affermare “lunga vita all’ abbronzatura”, senza dire addio alla tintarella frettolosamente.

Esistono dei piccoli gesti che consentono di preservare la pelle dorata, anche quando terminate le vacanze i raggi solari diventano un miraggio tra gli impegni quotidiani.

A seguire alcuni semplicissimi consigli, realmente efficaci, da mettere in pratica immediatamente.

La doccia è da preferire al bagno per prolungare la durata della tintarella, evitando l’acqua calda che desquama la pelle più velocemente. È importante preferire le docci veloci utilizzando dell’ acqua tiepida e un detergente delicato e mirato, le formule salva abbronzatura contengono aloe e oli vegetali che sono degli autoabbronzanti naturali. Inoltre non si deve strofinare la pelle con l’asciugamano, ma per fare durare ulteriormente la pelle dorata sarà bene tamponarla con delicatezza prima di applicare l’idratante.

Il burro è una coccola che frena il rinnovamento della pelle, nutre ed idratata l’epidermide proteggendo la tintarella.

Burro vegetale e  di karitè sono da cercare nelle etichette dei cosmetici. Sono prodotti ricchi di grassi, vitamina Dfitosteroli, migliorano nettamente l’ossigenazione dei tessuti, ravvivando l’abbronzatura.

Quando si desidera assicurare una lunga vita all’abbronzatura è impossibile non considerare gli autoabbronzanti. Se la doratura è ancora recente la scelta di un doposole con una piccola percentuale di eritrulosio sarà sufficiente per riuscire a mantenere un bel colorito, altrimenti si potrà dribblare verso un autoabbronzante che rapidamente modula la tonalità della pelle senza coprirne la colorazione naturale. Generalmente un autoabbronzante classico resiste dai 3 fino ai 5 giorni.

Pubblicato da Emozionienozioni

Emozioni e nozioni: un mondo nuovo da esplorare da scoprire per conoscersi, un viaggio verso nuove destinazioni e prospettive diverse. Ogni pagina è una magia e su emozionienozioni troverete non solo le immagini più accattivanti, ma curiosità, nozioni ed emozioni